LE MIE LETTURE DI FEBBRAIO

elsa-morente

Ci siamo lasciati alle spalle anche febbraio, un mese che ho quasi interamente dedicato alla lettura di un grande classico della letteratura italiana del ‘900, grazie al percorso portato avanti con il gruppo #ilsussidiariodel900. Tuttavia ultimamente sento il bisogno di tenermi un piccolo spazio mensile anche a tema natura (o secondo l’hashtag creato da mr.tannus su Instagram #naturalibri) e anche in questo caso non sono stata da meno.
Di seguito vi lascio qualche breve considerazione sui libri.


la-storia-morante


Elsa Morante
La Storia
Einaudi

Sullo sfondo scorre la Storia, tra l’inizio della Seconda Guerra Mondiale e il primo Dopoguerra e a viverla giorno dopo giorno è la povera gente, affamata, sfollata, spaventata e sola. Una famiglia sfilacciata sballottata da un rione all’altro di Roma: Nino con la sua forza vitale aggressiva e impertinente, Ida domata dalla paura di vivere e infine Useppe, figlio della guerra, allegro e dal destino segnato.
Uno spaccato di vite carico di umanità che sembra non esaurire mai la sua carica di sofferenza. Sofferenza privata della famiglia Ramundo-Mancuso, che si inserisce però nel quadro più generale degli eventi luttuosi della prima metà degli anni ’40.




moreness


Moreness Issue 01
franzLAB

Primo volume di questa rivista interamente dedicata all’Alto-Adige fuori dai cliché e dalle immagini di cartolina. Ben curata nella grafica e nel “packaging”, trilingue e ricca di riferimenti a libri e musei. Me l’aspettavo con più approfondimenti culturali, sociali, ambientali, scientifici… un po’ più The Passenger e un po’ meno concept art.




naviga-tue-stelle



Jasmyn Ward
Naviga le tue stelle
NN Editore

Breve discorso pronunciato davanti a una platea di laureandi americani.
Bella edizione cartonata, illustrazioni carine (non mi sbilancio oltre), idee e concetti banali, da spot motivazionaly molto yankee.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.